News, un bastimento carico di

E’ arrivato un bastimento carico carico di… F

Redazione

lbaldini


Washington, 19 novembre 2021


Con questo articolo si inaugura una nuova rubrica del sito curata da Alessandra M. e Stefano P., nostri “inviati speciali” negli Stati Uniti.


Vogliamo riproporre questo gioco che facevamo da bambini nel quale si dovevano trovare più parole possibili che iniziassero con la vocale o la consonante di cui era carico il bastimento. Noi dagli Stati Uniti d’America abbiamo intenzione di far partire verso l’Italia, di tanto in tanto, un piccolo bastimento che contenga le nostre parziali impressioni, che prendono spunto da una particolare lettera dell’alfabeto, su un continente che riteniamo troppo grande per essere definito in poche righe. 
Alessandra M. e Stefano P.



Lettera F


F come Foliage

Abbiamo scoperto solo grazie ad un amico che Foliage è una parola americana e non, come pensavamo, francese (in francese si scrive feuillage. Il significato ovviamente è lo stesso ma la pronuncia e l’ortografia sono diverse). In America e in Canada come da nessuna altra parte al mondo, il Foliage è un vero spettacolo. La natura impazzisce, gli alberi e la vegetazione assumono colori spettacolari che vanno dal verde scuro a quello chiarissimo anche in autunno, dal giallo al rosso acceso, dal bordeaux al viola, all’ocra e per finire al marrone. Un fenomeno che in America del Nord inizia a fine settembre e che ha il suo picco tra la metà di ottobre e novembre. Quello che fa la differenza con i colori ai quali siamo abituati è la presenza dell’acero che accende il colore dei boschi con le sue spettacolari tonalità di rosso.

A Washington sono giustamente fieri del loro Foliage perché la citta è piena di alberi e di zone verdi che si riempiono di colori a partire da metà ottobre. Ma lo spettacolo vero si vede andando fuori città. Gli Stati Uniti sono un paese sconfinato che merita di essere girato in macchina (on the road). Il Distretto di Columbia è poco distante dalla Pennsylvania, Stato che originariamente si chiamava Silvanya in virtù delle ampie distese di boschi che lo ricoprivano. Immaginatevi il nostro stupore quando l’abbiamo attraversato in macchina, percorrendo strade secondarie che si inoltrano in boschi senza fine tinti di tutte le tonalità del Foliage americano. Per completare il quadretto lungo il ciglio della strada è comparso anche un piccolo cerbiatto incuriosito ma anche molto guardingo: ci ha guardato con sospetto quando ci siamo fermati per poi scomparire nel bosco molto rapidamente.

Per dare un’idea di questa breve gita fino ai confini con il Canada, alleghiamo alcune foto che rappresentano solo in minima parte lo spettacolo unico che abbiamo visto.

F come First floor

Notizia sensazionale! Negli Stati Uniti hanno abolito il piano terra. Non esiste. Quello che noi in Italia chiamiamo così qui è il primo piano. Questo rispecchia a pieno la mentalità semplice e pragmatica di questo popolo; se esiste un inizio per i piani del palazzo questo deve essere il primo. Perché inserire un elemento deviante e destabilizzate come il piano terra che confonde le idee?

In effetti nei palazzi più snob questo principio si attenua perché il piano terra lo chiamano Lobby, che dovrebbe indicare l’atrio di un edificio e per estensione offre la denominazione del piano. Anche in questo caso, però, il piano superiore alla Lobby è indicato come secondo. Non c’è scampo, siamo in America!

1 Comments

  1. Meraviglioso e veritiero il foliage descritto in molti romanzi americani dell est . Curiosità incredibile il first floor

Leave a Comment